Numeri in aumento. Il direttore generale del Sii, Rueca: «Priorità massima, stiamo intervenendo con uomini e mezzi»

TERNI – Proseguono senza sosta gli interventi delle società operative del Servizio idrico per risolvere i numerosi problemi legati alla rottura dei contatori a causa del ghiaccio e delle basse temperature di questi giorni.

«Il fenomeno emerso martedì – informa il direttore generale della Sii, Paolo Rueca – si è gradualmente ampliato sia in numero che in estensione territoriale. Il volume complessivo di contatori rotti a causa delle basse temperature, scese, in alcune zone sensibilmente al di sotto dello zero, soprattutto di notte, sta aumentando».

Il territorio attualmente più colpito è il narnese-amerino, dove il Servizio idrico ha attivato l’Aman, che per competenza opera in quell’area, per intervenire e procedere alla sostituzione rapida delle apparecchiature danneggiate. «Le operazioni avviate in queste ore – spiega il diggì – stanno impegnando molte risorse, concentrando gli sforzi su questo tipo di emergenza. Alla luce delle priorità individuate, le normali procedure legate alla gestione della rete e ai nuovi allacci in queste ore potrebbero subire rallentamenti. Ce ne scusiamo con i cittadini e chiediamo pazienza in virtù delle necessità stringenti che si stanno evidenziando».