“Francesco il ribelle”. I luoghi, i gesti, il linguaggio di una rivoluzione culturale

Padre Enzo Fortunato (foto www.sanfrancescopatronoditalia.it)
Padre Enzo Fortunato (foto www.sanfrancescopatronoditalia.it)

Arriva in tutte le librerie la biografia del santo di Assisi scritta da padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento

ASSISI (Perugia) – Domani 27 febbraio sarà in tutte le librerie l’ultimo libro di padre Enzo Fortunato, “Francesco il ribelle”, una nuova biografia del Santo di Assisi, con la prefazione del Segretario di Stato Va­ticano, Cardi­nale Pietro Parolin.

Il volume – sottolinea una nota della Sala stampa del Sacro convento di Assisi – risponde alla domanda sul perché tutti sono affascinati dalla figura di San Francesco, dalla sua vita e dalle sue azioni.
In queste pagine – continua la nota – si delineano i luo­ghi che Francesco ha visitato, i gesti e il linguaggio con cui ha formulato il suo messaggio, esplicitando la sua rivoluzione culturale. Francesco è l’uomo moderno, come moderna è la lingua che usa. L’attualità del pensiero e dell’azione del Santo di ieri sono le stesse di Papa Bergoglio oggi in un’epoca, la nostra, che non è tanto dissimile da quel medioevo.

Nella prefazione il Cardi­nale Pietro Parolin sottolinea come: «Padre Fortunato ha capito che bisognava in qualche modo spiegare il “segreto” di Francesco, cioè la ragione per la quale un uomo semplice, vissuto otto secoli fa, è la migliore incarnazione del cristianesimo come si va configurando in questo inizio di terzo millennio. Un ribelle, certo, ma un ribelle obbediente». Il merito forse maggiore di questo testo, conclude il Cardinale, è «quello di condurci a riflettere sul “ribelle” Francesco, ma anche quello di far­ci intravedere il volto del cristianesimo del­le prossime generazioni».

La copertina di "Francesco il ribelle"
La copertina di “Francesco il ribelle”

“Francesco il ribelle. Il linguaggio, i gesti e i luoghi di un uomo che ha segnato il corso della storia” Mondadori, 2018, 136 pp.