A documentarne l’attività sono stati i carabinieri. Ora l’uomo è agli arresti domiciliari

TREVI (Perugia) – Per i carabinieri della stazione di Trevi e della compagnia di Foligno che lo hanno arrestato, eseguendo un’ordinanza emessa dal Gip del tribunale di Spoleto che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliare, il 55enne fermato nei giorni scorsi era il punto di riferimento per gli assuntori di cocaina della zona.

L’attività investigativa è iniziata nell’autunno scorso, a Trevi, quando i militari hanno dato corso a una serie di controlli finalizzati al contrasto nell’uso di stupefacenti e l’abuso di alcool fra i giovani del territorio. Sono state le informazioni acquisite in quel frangente a convogliare l’attenzione sul 55enne, residente a Trevi ma di origini albanesi.

Seguendo l’ipotesi investigativa dello spaccio, i carabinieri hanno acquisito numerosi riscontri riuscendo a documentare altrettante numerose ed abituali cessioni di stupefacente da parte dell’uomo in favore di diversi soggetti provenienti dai Comuni di Spoleto, Foligno e Trevi. Gli elementi raccolti sono risultati idonei a ritenere la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza in capo al cittadino albanese, permettendo così al Gip di Spoleto di emettere il provvedimento restrittivo.