Mencaroni: «Vogliamo far arrivare le istanze del mondo delle imprese a chi si candida a rappresentare gli umbri in Parlamento»

UMBRIA – Sulla scia dell’iniziativa realizzata da Confcommercio in ambito nazionale, lunedì 26 febbraio Confcommercio Umbria incontrerà i candidati umbri dei principali schieramenti in corsa per le politiche 2018.

Sono 26 i punti del documento programmatico predisposto da Confcommercio Umbria, con le proposte della organizzazione che rappresenta le imprese del commercio, turismo, servizi, trasporti, logistica e professioni: quel terziario di mercato che contribuisce per oltre il 40% alla formazione del valore aggiunto e all’occupazione. Uno dei punti del documento riguarda le azioni da attuare per evitare lo spopolamento dei territori umbri colpiti dal sisma, e garantire una ripartenza solida.

«Le rappresentanze di impresa – commenta il presidente, Giorgio Mencaroni – svolgono un ruolo fondamentale nell’economia e nelle democrazie moderne: hanno una funzione insostituibile di servizio alle imprese, sono un elemento di coesione sociale, raccolgono e sintetizzano, soprattutto, le istanze del mondo delle imprese. Sono queste istanze che vogliamo far arrivare a coloro che si candidano a rappresentare gli umbri in Parlamento». L’incontro avverrà nella sede di Confcommercio Umbria a Perugia.