La scomparsa a Orvieto. Il ministro Franceschini: «Un pioniere, una guida per le generazioni di oggi e domani»

ORVIETO (Terni) – È morto oggi nell’ospedale di Orvieto, Folco Quilici: uno dei più importanti documentaristi italiani. Originario di Ferrara ma residente a Ficulle, piccolo centro dell’Orvietano, era da giorni ricoverato in ospedale. Sono stati i sindaci di Orvieto, Giuseppe Germani, e Ficulle, Gian Luigi Maravalle, due dei primi a confermare la notizia della scomparsa di Quilici. Aveva 87 anni.

«Un pioniere in tutti i progetti che ha avviato, sempre anni avanti rispetto agli altri, un italiano innamorato del proprio paese e un ferrarese innamorato della propria terra in cui era l’erede della grande tradizione giornalistica del padre Nello», ha detto di lui il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini. «Ci mancherà, ma i suoi lavori resteranno per sempre come guida e insegnamento per le giovani generazioni».