Droga, malori in discoteca e spaccio: tre giovani nei guai. Una denuncia

Volante polizia
Volante polizia

Perugia, due operazioni della polizia tra Ponte Valleceppi e Frontone: sequestrate marijuana, ketamina e cocaina

PERUGIA – Un giovane che sta male in discoteca, l’amico in evidente stato di alterazione e dosi di marijuana e ketamina in auto. Finisce con la segnalazione in questura come assuntori la serata in discoteca di due aretini. Come la compravendita di cocaina al Frontone per un terzo italiano, mentre il suo spacciatore albanese è stato denunciato.
Questo il risultato di due distinte operazioni della squadra volante della polizia di Perugia.

La prima è partita con una segnalazione giunta nella notte tra il 10 e l’11 febbraio scorsi quando il personale del 118 ha segnalato alla sala operativa della questura di avere problemi con un giovane da loro soccorso all’interno di una discoteca in zona Ponte Valleceppi.
All’arrivo della Volante, i poliziotti hanno trovato il giovane, un aretino di 26 anni, già sdraiato sulla lettiga che, tuttavia, si opponeva alle cure rifiutando l’intervento dei sanitari e asserendo, con eloquio impastato, di voler solo trovare la propria auto e far rientro a casa.
Il giovane, in forte stato confusionale, ha risposto alle domande degli agenti in modo contraddittorio e con frasi spesso prive di senso compiuto. Dopo molte insistenze, il 26enne è riuscito a stento a indicare il nominativo dell’amico con cui era giunto in discoteca, un 21enne di Arezzo rintracciato telefonicamente dopo numerosi tentativi, ma apparso fin da subito anch’egli in evidente stato di alterazione non essendo neppure in grado di fornire agli agenti indicazioni circa il luogo dove si trovasse.
Una volta localizzato, ai due è stato chiesto di indicare dove fosse il loro veicolo ma nessuno dei due era in grado di ricordare dove avessero parcheggiato l’auto. Al cui interno, una volta individuata, i poliziotti hanno trovato, occultato nel portaoggetti un involucro termosaldato contenente sostanza poi identificata per marijuana per un peso di 1,34 grammi nonché un altro involucro contenente sostanza identificata per ketamina per un peso di 0,55 grammi.
Condotti in Questura a bordo della vettura di servizio, ai due è stato contestato il possesso per uso personale.

Nei guai anche un altro italiano e un albanese notati invece dai poliziotti della Volante a bordo di un’auto in sosta in zona giardini del Frontone.
Avvicinatisi alla vettura senza essere visti, gli agenti hanno notato uno scambio tra i due soggetti: il conducente riceveva dal passeggero un piccolo involucro e consegnava a sua volta a quest’ultimo alcune banconote.
Una volta che si sono resi conto della presenza degli agenti, il passeggero ha lasciato cadere il denaro sotto il proprio sedile.
Ma il gesto non è sfuggito agli operanti che hanno proceduto al controllo dei due, identificati per un albanese di 21 anni (il passeggero) e un italiano di 38 (il conducente).
La perquisizione è stata estesa al mezzo con esito positivo poiché, oltre al danaro – 40 euro verosimilmente corrispettivo della dose acquistata – i poliziotti rinvenivano altresì una capsula termosaldata di sostanza poi identificata per cocaina del peso di 0,52 grammi.
Condotti entrambi in questura, per l’albanese è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio con sequestro del telefono e del denaro; all’italiano, invece, è stato contestato il possesso per uso personale.