Doveva stare ai domiciliari, invece esce e viene scoperta: ora soggiorna a Capanne

Protagonista una donna di Assisi: viola ripetutamente le prescrizioni imposte e finisce in un mare di guai

ASSISI (Perugia) – Il modo migliore per dirlo è quello del gergo giudiziario. Ovvero: sttoposta al regime degli arresti domiciliari da parte della autorità competente, una donna di 46 anni di Assisi, ritenuta responsabile di numerose truffe e raggiri, malgrado fosse stata più volte ammonita dal giudice per violazioni analoghe, non si è fatta trovare nella propria abitazione durante i controlli di routine.

E allora? E allora, una volta rintracciata, i carabinieri hanno segnalato la violazione al magistrato di sorveglianza: immediata l’emissione del provvedimento di ripristino della detenzione carceraria, e immediatamente eseguito lo stesso. La donna ora è detenuta nel carcere di Capanne, dove sconterà il resto della pena che, fosse stata un po’ più furba (e onesta) avrebbe trascorso tra quattro mura domestiche.