FOTO | Manette ai polsi per due uomini a Perugia. Tra la refurtiva anche 11 bottiglie di alcolici, insaccati, salsicce e un prosciutto intero

PERUGIA – A notare la vettura – la notte tra 5 e 6 febbraio, intorno alle 2.30 – è stata una pattuglia che in quel momento era in servizio in via Dottori. È stato l’atteggiamento del conducente, che ha spento i fari non appena vista la volante, a insospettire gli agenti. E a portarli quindi a scoprire refurtiva (tanta) e materiale (diverso) utile allo scasso.

I due, un italiano di 35 anni e un dominicano di 43, sono stati fermati  per concorso in furto aggravato, e giudicati con rito direttissimo è arrivata la convalida dell’arresto. Quando i due uomini sono stati fermati il dominicano indossava un paio di guanti in tessuto. Nel corso della perquisizione, logicamente estesa all’auto, i poliziotti hanno trovato: guanti in tessuto, una torcia da testa, una sega da ferro, 2 chiavi inglesi, 2 cacciaviti a stella, 2 piedi di porco, 1 paio di tronchesi, 2 lastre flessibili ed uno scalandrino a sei pioli estensibile. Di più: 11 bottiglie tra alcolici e liquori, prodotti di norcineria (salami, salsicce e prosciutto interi) 2 vassoi di acciaio contenenti carne tagliata e condita. E ancora: due televisori a schermo piatto di grandi dimensioni.

Date le circostanze e la reticenza dei due ad indicare la provenienza della merce, gli agenti contattavano il titolare di un ristorante poco distante dal luogo dove era stata rintracciata la vettura. Il titolare dell’esercizio commerciale è giunto sul posto e, dopo un sopralluogo all’interno dei locali dell’attività, ha riscontrato il furto e riconosciuto la merce come propria. Nel corso del sopralluogo, peraltro, la polizia ha rinvenuto sul bancone del bar un telefono cellulare che, dalle verifiche, è emerso appartenere all’italiano che, verosimilmente, lo aveva perso durante il furto.

DSC_0004 (1).JPG