Premiati gli sforzi progettuali dell’istituto in relazione ai bandi Pon, dedicati al miglioramento della formazione degli alunni e finanziati con risorse europee

UMBERTIDE (Perugia) – Ottime notizie per l’Istituto “L. da Vinci” di Umbertide che vede premiati i notevoli sforzi progettuali della scorsa primavera-estate in riferimento ai Bandi PON, dedicati al miglioramento della formazione degli alunni, finanziati con risorse europee, che il Miur ha emanato per tutte le scuole delle Regioni italiane.

Sono state infatti rese note le graduatorie regionali di cinque bandi Pon degli 11 totali per i quali il Campus ha presentato la propria candidatura. E in ognuna di esse è tra i primi posti. Tutti i progetti sono stati finanziati con l’importo richiesto, per un totale di 222.852,30 euro con grande soddisfazione della preside e dei docenti dei vari gruppi di progetto che l’hanno sostenuta nel faticoso lavoro di progettazione nei mesi di maggio, giugno e luglio scorsi.

Le graduatorie già note (se ne attendono ancora 6)

  1. Bando “Scuola Polo per la Comunicazione dei PON” – Il “L. da Vinci” è primo nella graduatoria regionale dell’Umbria è, pertanto, sarà la scuola di riferimento (POLO) del Ministero per le azioni di comunicazione e diffusione dei contenuti del PON “Per la Scuola” 2014-2020 sul territorio. Per tale ruolo ha ricevuto un finanziamento di 60.000 euro che dovrà utilizzare per organizzare seminari o convegni in collaborazione con l’USR Umbria e l’Autorità di Gestione dei PON, che opera a livello del MIUR, per far conoscere le azioni del PON, far comprendere le modalità di partecipazione alle varie azioni e sostenere l’attuazione degli interventi.
  2. Bando “Educazione degli adulti e giovani adulti” – Il “L. da Vinci” è terzo nella graduatoria e il finanziamento è di 29.924,10 euro, autorizzato per intervenire sul miglioramento delle competenze di base per lo studio ed il lavoro degli adulti e giovani adulti del territorio. Il Progetto presentato dal Campus prevede Moduli di crescente livello di Lingua Inglese, Informatica e Stampa 3D capaci di far acquisire all’utenza adulta del territorio quelle skills life necessarie per la vita, oltre che per facilitare l’accesso al lavoro o al rientro in formazione.
  3. Bando “Potenziamento Percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro” – Il “L. da Vinci” è primo sia nella graduatoria dei Licei che dei Tecnici-Professionali e il finanziamento è di 70.015,50 euro. Particolare soddisfazione è giunta da questo doppio primo posto, come spiega la Preside, per la complessità del Bando che prevedeva anche esperienze transazionali di alternanza Scuola-Lavoro in modalità ERASMUS. Il Campus ha risposto progettando un’esperienza di questa tipologia per un gruppo di studenti dei Licei in Svezia, a Stoccolma, della durata di tre settimane con lingua veicolare Inglese. Nel Progetto è stata inserita in partenariato la Camera di Commercio svedese come punto di riferimento per alunni e docenti dell’Istituto e come supporto per i contatti con le aziende di Stoccolma più qualificate ad accogliere gli studenti in alternanza.
  4. Bando “Potenziamento delle competenze di base”– Il “L. da Vinci” è quindicesimo nella graduatoria e il finanziamento è di 44.984,70 euro da utilizzare per sviluppare con modalità innovative le competenze di base degli alunni, in particolare degli alunni a rischio di abbandono. Il progetto presentato dal Campus potenzierà le discipline di base di Italiano e Italiano come lingua 2, di Matematica e di Scienze avvalendosi delle moderne e recenti strumentazioni di cui si è dotato l’Istituto.
  5. Bando “Percorsi di Orientamento e riorientamento” – Il “L. da Vinci” è primo nella graduatoria e il finanziamento è di 17.928 euro che l’Istituto utilizzerà per offrire agli studenti efficaci ed innovativi percorsi di orientamento allo studio o al lavoro, partendo dalla conoscenza del proprio territorio, delle opportunità di accesso all’impiego o allo sviluppo di idee imprenditoriali.

Tutte le graduatorie sono disponibili sul sito del MIUR al portale dedicato ai PON–Fondi Strutturali Europei. «Questa serie di Bandi PON, dedicati al miglioramento della formazione degli alunni e dei cittadini è particolarmente importante perché agisce sulla qualità delle competenze della nostra utenza che potrà migliorare contando su risorse certe», afferma la preside Franca Burzigotti, visibilmente soddisfatta dei risultati fin qui ottenuti sul fronte Bandi Pon. «Avere a disposizione più di 220mila euro in un biennio – continua -, per intervenire su più fronti, dalle competenze di base all’orientamento, all’alternanza Scuola-Lavoro, anche con esperienze estere, è una straordinaria opportunità per tutti i ragazzi che frequentano o frequenteranno il nostro Istituto. Ci tengo a dire che tutte le candidature presentate sono partite da un’ attenta analisi dei bisogni, hanno potuto contare su esperienze pregresse, su progettualità consolidate e su un competente gruppo di progetto di docenti ed Ata che mi hanno sostenuto in tutte fasi di adesione ai Bandi».