Trevi, ora le segnalazioni al Comune si fanno online. E sono più efficaci

Potenziata la procedura adesso attiva per tutti i servizi comunali

TREVI (Perugia) – È ufficialmente attivo, fanno sapere dall’amministrazione locale, il sistema delle segnalazioni online per tutti i servizi comunali della Città di Trevi.

«Si tratta di un servizio utile a vantaggio della collettività che, d’ora in poi, potrà accedere direttamente al modulo di istanza e procedere all’apertura di una segnalazione tramite dispositivi mobili, senza doversi recare fisicamente presso gli uffici comunali e senza dover scaricare e compilare il modulo necessario», si legge in una nota. La nuova procedura «sicuramente più agevole e diretta» va ad ampliare un servizio di fatto già attivo da giugno 2017, che però era fin qui limitato alla possibilità, per il cittadino, di effettuare esclusivamente segnalazioni di tipo ambientale.

Invece a partire da oggi, sul portale del Comune «i cittadini potranno selezionare il tipo di problematica scegliendo tra queste opzioni: acquedotto, edifici pericolanti, fognature e depurazione,lampade votive, manto stradale e marciapiedi, pubblica illuminazione, segnaletica stradale, verde pubblico e arredo urbano. Si può accedere e avviare una segnalazione dalla home page del sito www.comune.trevi.pg.it oppure direttamente dal link www.halleyweb.com/c054054/index.php?servizio=28. All’interno della maschera è obbligatorio inserire: l’indirizzo del luogo della segnalazione; il tipo di problematica; l’oggetto della segnalazione; il proprio nominativo e l’indirizzo di posta elettronica al quale gli uffici potranno ricontattare l’utente in caso di necessità».

«Nel portale è possibile vedere l’elenco delle segnalazioni già effettuate e seguirne l’iter – conclude la nota -, ad ogni passaggio si collega un colore diverso fino al verde che ne segnala la chiusura. E’ consentito associarsi ad una segnalazione già effettuata da un altro cittadino senza doverne aggiungere un’altra. Il sistema provvederà ad inviare automaticamente un’email all’utente che ha effettuato la segnalazione, all’indirizzo indicato, ogni volta che lo stato della pratica viene modificato».