L’uomo era già stato segnalato per reati in materia di stupefacenti e contro la persona. Venerdì la polizia ha controllato 102 persone, 30 veicoli, 5 esercizi pubblici e attivato 7 posti di blocco in città

TERNI – Venerdì sera la squadra mobile di Terni ha arrestato – nel quadro dei quotidiani servizi di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti predisposti dal questore Messineo – un 30enne di nazionalità tunisina, irregolare sul territorio nazionale e già segnalato all’autorità giudiziaria per reati in materia di stupefacenti e contro la persona. L’uomo è stato fermato nel quartiere di Sant’Agnese poco dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un tossicodipendente.

Gli agenti sono arrivati a lui dopo aver notato un fitto viavai di noti consumatori di stupefacenti della zona. Hanno fermato un acquirente, trovato in possesso della cocaina, e subito dopo hanno bloccato lo spacciatore, anche grazie all’aiuto di una pattuglia della volante. L’uomo fermato, che in tasca aveva oltre 70 euro, presumibilmente provento di spaccio secondo gli inquirenti, è stato arrestato in attesa del giudizio per direttissima.

Nel corso del servizio, inoltre, gli agenti hanno fermato ed identificato un 25enne marocchino che, risultando inottemperante all’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale, è stato denunciato all’autorità giudiziaria. per la violazione delle norme sull’immigrazione. Venerdì sera infine, fino alle una di notte, gli equipaggi della squadra volante e del reparto prevenzione crimine hanno effettuato un capillare controllo del territorio esteso fino alla periferia di Terni con attivazione di 7 posti di controllo nelle principali via di accesso alla città. Nel corso di tale attività sono state controllate 102 persone, 30 veicoli, 5 esercizi pubblici.