una ricetta di Wilma Malerba

Ingredienti

500 gr di pasta corta | 600 gr di polpette di pollo e manzo | 200 gr di prosciutto cotto | 250 gr di pancetta dolce a dadini | 100 gr di parmigiano grattugiato | 1,2 Kg di sugo al basilico | 300 gr di provola o scamorza


Dosi per: 4 persone
Difficoltà: Bassa
Costo: Medio
Reperibilità: Alta
Preparazione: 30′
Cottura: 30/40’
Gluten free: No
Vegan: No
VARIANTI: Si


Procedimento

  1. Soffriggere la pancetta in una pentola antiaderente, anche senza olio, fino a farla diventare croccante.
  2. Friggere le polpette, che devono essere di piccole dimensioni, tipo acino d’uva
  3. Tagliare a pezzetti tutta la provola e il prosciutto
  4. Intanto, far bollire l’acqua salata ma scolare la pasta a circa metà del suo tempo di cottura, per evitare che con il passaggio in forno diventi poi troppo sfatta.
  5. Amalgamare in un recipiente abbastanza grande tutti gli ingredienti: sugo, pasta, provola, prosciutto, polpette e pancetta. Aggiungere il parmigiano in base al proprio gusto, ma lasciandone da parte un po’.
  6. Mettere in una pirofila grande, spolverando tutto con il parmigiano, e infilare in forno, precedentemente riscaldato a 180 gradi. Lasciare almeno 30 minuti e poi al grill pochi minuti finché la parte superiore non sarà croccante.

Riguardo le varianti, la ricetta originale prevede al posto della pancetta la soppressata tagliata a dadini, che magari però è più difficile da reperire.
Il sugo, se piace il piccante, potrebbe essere all’arrabbiata, quindi con il peperoncino.
E per chi non ha paura di renderla ancora più “china” (piena), nonna Pupa  consigliava di inserire anche uova sode tagliate a rondelle.