Montalbano torna in tv con due nuove storie firmate Camilleri

Montalbano torna in tv con due nuovi episodi
Montalbano torna in tv con due nuovi episodi

Il commissario più amato di sempre presto su Rai 1. Confermato tutto il cast. Compresa Sonia Bergamasco

Salvo Montalbano torna presto su Rai 1 con due nuove storie tratte dai racconti di Camilleri. Precisamente dal romanzo “La giostra degli scambi” e dai racconti “Amore” e “La prova generale”, tutti editi da Sellerio.

I nuovi episodi saranno trasmessi quest’anno, verosimilmente entro la prima metà del 2018 e c’è già tanta attesa da parte dei fan del commissario di Vigata, le cui repliche addirittura assicurano uno share da record alla rete ammiraglia Rai.

L’intero cast delle ultime puntate è stato confermato: non solo, chiaramente, Luca Zingaretti (marito di Luisa Ranieri che a Perugia ha girato la fiction su Luisa Spagnoli) nel ruolo di Montalbano, ma anche Peppino Mazzotta nell’ottimo ispettore Fazio, Cesare Bocci (Mimì Augello) e Angelo Russo (Catarella).
Nel cast c’è anche la bravissima Sonia Bergamasco, che da qualche episodio interpreta Livia, l’eterna fidanzata di Montalbano.
In realtà, tantissimi fan non hanno apprezzato la novità, dopo le otto stagioni in cui Livia Burlando è stata interpretata dall’attrice austriaca Katharina Böhm e poi – per la nona – dalla svedese Lina Perned. La prima, figlia d’arte dell’attore che ha dato il volto al Francesco Giuseppe della Principessa Sissi con Romi Schneider e dell’attrice polacca Barbara Lass, ex moglie di Roman Polanski, ha lasciato per i troppi impegni televisivi in Austria ma anche per gli stessi problemi legati alle esigenze di doppiaggio che hanno portato alla mancata conferma della Perned. Così, per la prima volta in quasi 20 anni (la prima messa in onda è del 1998), Livia è stata affidata a un’italiana, un attrice «più strutturata», come voluto dal regista Alberto Sironi. Ma la Bergamasco, nonostante le sue incontestabili doti, attrice di livello, che ha debuttato con Giorgio Strehler e lavorato con Carmelo Bene, Marco Tullio Giordana e Giuseppe Bertolucci, impareggiabile e indimenticabile nel “Quo vado” di Checco Zalone, non è piaciuta alla maggior parte dei fan nei primi due episodi che ha interpretato (“Una faccenda delicata” e “La piramide di fango”). Troppo «fredda e algida» hanno scritto in tantissimi sui social della serie. Chissà se cambieranno idea nelle prossime puntate.