Violenta esplosione a Castiglione del Lago: estratto un uomo dalle macerie

Gravemente ustionato, è stato trasportato al Santa Maria della Misericordia in codice rosso. Coinvolta nell’incidente anche la moglie


AGGIORNAMENTO: Le ustioni interesserebbero una parte molto estesa del corpo dell’uomo, forse persino il 50 per cento. Il personale medico del Santa Maria della Misericordia lo sta stabilizzando, anche al fine di capire mezzi e tempi più idonei per trasferirlo nel centro grandi ustionati del Sant’Eugenio di Roma: con un’ambulanza, nella notte, o in elicottero, la mattina successiva. La moglie invece, arrivata in ospedale in codice verde, sarà dimessa già nella giornata di giovedì o nella peggiore delle ipotesi venerdì. La coppia sarebbe di origini inglesi.


CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – Violenta esplosione in un’abitazione di Vitellino, frazione di Castiglione del Lago. Da sotto le macerie i vigili del fuoco hanno estratto un uomo, con ustioni su gran parte del corpo, che il 118 ha portato d’urgenza al Santa Maria della Misericordia, in codice rosso.

Ferita anche la moglie di lui, in maniera più lieve secondo le prime ricostruzioni. Stando alle stesse, a provocare la deflagrazione potrebbe essere stata una fuga di gas o, più probabilmente, l’esplosione di una bombola. Crollato il tetto dell’appartamento, e comunque gravemente danneggiato l’edificio. I vigili del fuoco, intervenuti con due squadre e un’autoscala, sul posto anche il funzionario di guardia, stanno ancora lavorando per mettere in sicurezza l’area. Intervenuti sul luogo dell’esplosione anche i carabinieri.