Dopo le dimissioni di oltre metà del consiglio comunale, la nomina del prefetto Cannizzaro. Guiderà il Comune fino alle prossime elezioni

UMBERTIDE (Perugia) – È il viceprefetto Castrese De Rosa, in servizio presso il Dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’interno con l’incarico di capo ufficio di staff dell’ufficio per gli Affari della polizia amministrativa e sociale, il commissario prefettizio nominato per la provvisoria amministrazione del Comune di Umbertide a seguito della sospensione del consiglio comunale.

Il provvedimento, firmato mercoledì mattina dal prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro si è reso necessario a seguito della presentazione, lo scorso 14 dicembre, delle contestuali dimissioni di oltre la metà dei consiglieri comunali: in 9 su 16 hanno rimesso il mandato facendo cadere la giunta del sindaco Marco Locchi, eletto nel maggio 2014.

Il dottor Castrese De Rosa, laureato in giurisprudenza, avvocato, nonché specializzato in diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione, è entrato in amministrazione il 30 dicembre 1987 e, nel corso della sua lunga carriera, oltre ad aver ricoperto numerosi incarichi presso il Dipartimento della pubblica sicurezza e il Dipartimento per la politiche del personale dell’amministrazione civile e per le risorse finanziarie e strumentali, ha prestato servizio per circa 10 anni (dal 1° luglio 1988 al 2 novembre 1998), presso la prefettura di Terni.
Ha inoltre già svolto le funzioni commissariali presso i Comuni di Narni, Avigliano umbro e Terni e ha ricoperto la carica di direttore generale della provincia di Terni.

A De Rosa, sottolinea la prefettura di Perugia, sono stati conferiti i poteri spettanti al consiglio, alla giunta e al sindaco. Nell’attribuire l’incarico, il prefetto Cannizzaro ha rivolto al neo commissario i migliori auguri di buon lavoro.