A Solomeo, mercoledì 27 dicembre alle 21: ingresso gratuito ma prenotazione obbligatoria. Si esibiranno il soprano Lucia Casagrande Raffi, il coro Canticum Novum e la Otc Orchestra

PERUGIA – Saranno i “Christmas Carols” a celebrare il Natale al Teatro Cucinelli di Solomeo, per uno degli appuntamenti musicali più attesi e graditi dal pubblico. Ad eseguire il tradizionale concerto di Natale del Teatro Cucinelli saranno il coro Canticum Novum e la OTC Orchestra, con la partecipazione del soprano Lucia Casagrande Raffi.

Un appuntamento da non mancare, con un programma attraente e stimolate, pensato per le festività natalizie con l’esecuzione del Te Deum di Haydn, l’Exultate, Jubilate K. 165 di Mozart, A Little Carol’s Symphony nell’arrangiamento di Gatti e il Magnificat di Schubert. Il concerto si terrà mercoledì 27 dicembre alle 21 al Teatro Cucinelli di Solomeo. L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione.

A partire dalle 20 di mercoledì 27 dicembre presso il botteghino del teatro saranno distribuiti i segnaposto per poter assistere al concerto. Soddisfatte le prenotazioni saranno distribuiti i restanti biglietti fino ad esaurimento. Per prenotare è possibile chiamare al numero del Teatro Cucinelli: 075 6977906 nei giorni 22 e 27 dicembre dalle 8,30 alle 13,00 oppure inviare una mail info@teatrocucinelli.it. In occasione del concerto sarà effettuata una raccolta fondi a favore della Croce rossa Italiana.

Il soprano Lucia Casagrande Raffi

Il soprano Lucia Casagrande Raffi debutta a 21 anni al Cantiere Internazionale D’Arte di Montepulciano. Studia con Marinella Meli, Raina Kabaivanska, Claudine Ansermet, Simone Kermes, Gloria Banditelli. Vanta collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale come Dimitra Theodossiou, Carmela Remigio, Norma Fantini, Piero Giuliacci, Umberto Gazale, Sara M‘Punga, Laura Lattuada e con registi come Dolcini, Belli, Baiocco, Marras, Ferrari, Scandella, Pressburger, Cuocolo, Fosso, Allegrezza. Si esibisce da anni sia in Italia che all’estero riscuotendo consensi di critica e di pubblico. Ha debuttato circa 18 ruoli tra cui Gilda, Violetta, Charlotte, Elvira, Lauretta, Donna Anna, Ifigenia, Euridice, Valencienne, Pamina, Contessa, Susanna, Giulietta, Michaela, Musetta.

Attiva anche nella musica sacra, oratoriale e sinfonica con alcune produzioni importanti. E’ interprete di musica per film, con Francesco Marchetti lavora a Requiem e The Composition, parte della colonna sonora dell’omonimo film di Bergamo, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2012. Con il Tanguedia Quartet ha dato vita al progetto musicale Italian Dream In Buenos Aires andato in scena per la prima volta al Gubbio NoBorders Music Festival e successivamente in molte importanti rassegne e stagioni musicali. Con Paolo Fosso nel 2014 lavora alle musiche di Quasi una canzone d’amore spettacolo di Paolo Fosso che vedrà anche la presenza dell’attrice Laura Lattuada.

Negli ultimi anni approfondisce lo studio del canto e repertorio barocco collaborando con influenti musicisti del settore e importanti formazioni cameristiche come Accademia degli Unisoni, con la quale ha svolto attività concertistica come primo soprano in quintetto vocale e Accademia Hermans, con la quale partecipa in qualità di soprano solista al Festival Villa Solomei del 2015 e 2016, alla 70° Sagra Musicale Umbra, al Festival Arti in Movimento (NA) e all’incisione discografica O Magnum Mysterium. Debutta nel 2016 il ruolo di Poppea di Monteverdi con l’Ensemble Strumentale della Cappella Musicale S. Petronio a Bologna.

Il coro Canticum Novum

Fondato nel 1986 dal compianto parroco di Solomeo don Alberto Seri, il coro Canticum Novum ha affidato la direzione al Maestro Fabio Ciofini dal 1994. Filo conduttore di tutta l’attività di studio del coro è sempre stato quello di porre la massima attenzione alla ricerca timbrica e all’accurata interpretazione del testo musicale. Il repertorio comprende, oltre ai brani più classici e popolari a cappella, una ricca scelta di opere per coro ed orchestra con predilezione per il repertorio di Mozart, dalle opere giovanili fino a quelle più mature ed impegnative, quali il Requiem e la Messa dell’Incoronazione.
Nella sua lunga attività il coro ha preso parte a diverse rassegne corali ed ha effettuato tournée, oltre che in varie parti d’Italia, in Germania, Francia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia e Grecia, dove dal 2007 al 2009 ha iniziato una collaborazione con l’Ambasciata italiana a favore della Caritas greca. Da ultimo, nell’ottobre 2015, ha tenuto due concerti a Tokio.

Nel 2011 il Coro è stato riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali come «Gruppo Amatoriale di Rilevanza Nazionale» nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Dal 1999 organizza il Festival Villa Solomei, tre giorni di musica per le vie del borgo, riscuotendo ogni anno un sempre maggiore successo di pubblico e critica e richiamando molti appassionati italiani e stranieri. In occasione di queste manifestazioni il Coro ha eseguito composizioni di Faurè, Vivaldi, Bach, Orff, Haydn, Rheinberger, Verdi. L’edizione del 2006 è stata interamente dedicata a Mozart, nel 250° anniversario della nascita. Nel 2014 ha presentato la Misa Criolla di A. Ramirez replicandone poi l’esecuzione per la Sagra Musicale Umbra dello stesso anno mentre nel 2015 ha interpretato brani di Schubert.

Ha portato in Teatro, nel 2009, la Fabula in Musica La Variante di Lüneburg dall’omonimo romanzo di Paolo Maurensig, accompagnando la suggestiva interpretazione di Milva e, nel 2012, per la Stagione Musicale del Teatro Cucinelli con Opera II ha rappresentato la Passione di Cristo con le coreografie del network N.U.D.A. Ha partecipato alla Sagra Musicale Umbra presentando nel 2013 lo Stabat Mater di Haydn (1732-1809), registrato poi in cd per la Bottega Discantica di Milano per la quale ha altri due cd pubblicati in catalogo: Il Gloria ed il Dixit Dominus di A. Vivaldi ed il Requiem K. 626 di Mozart, disponibile anche in edizione esclusiva in vinile.
Recentemente, sempre per la Bottega Discantica, è uscito il cd O magnum mysterium. Nel 2014, all’interno del coro, si è costituito il coro da camera.