Niente più surgelati a scuola: il pesce al Trasimeno è a chilometri zero

Polpette di pesce di lago a scuola (foto Internet)
Polpette di pesce di lago a scuola (foto Internet)

Nelle mense scolastiche di Piegaro arrivano le polpette di specialità di lago. Simona Meloni: «Sosteniamo la produzione locale»

PIEGARO (Perugia) – Il pesce del lago Trasimeno è approdato anche nelle mense scolastiche del comune di Piegaro.

Lo avevo preannunciato già in primavera l’assessore ai servizi scolastici Simona Meloni che, con l’avvio del nuovo anno scolastico, sarebbero giunte novità nei menù di Piegaro capoluogo, Castiglion Fosco e Pietrafitta e così è stato. Da alcune settimane il pesce surgelato è stato sostituito da polpette preparate con specie ittiche a chilometri zero. «Un modo – spiega Meloni – per sostenere la produzione locale e sensibilizzare i consumatori ad utilizzare prodotti del nostro territorio».
Ma l’operazione di revisione dei menù non si ferma. Di concerto con il Comitato mense, si sta continuando a cercare «una mediazione tra le esigenze degli utenti e le linee guida regionali». «Si sta andando – prosegue l’assessore Meloni – verso la direzione di una maggiore aderenza al territorio e alle sue tipicità alimentari e gastronomiche, per una piena valorizzazione delle vocazioni e delle tradizioni di Piegaro». Da qui la proposta di ampliare l’offerta fino ad introdurre magari produzioni tutte piegaresi come gli asparagi in primavera o le castagne in autunno.
«È importante interpretare le esigenze dei cittadini – conclude Meloni – e agire affinché si stringano legami saldi con il territorio. Un’operazione che produce valore aggiunto per se stessi e il mondo che si vuole esplorare. Si può essere infatti cittadini del mondo, senza prescindere dalle radici a cui è giusto rimanere fortemente legati».