Anche a Perugia le segnalazioni di uno strano bollettino che arriva agli imprenditori. Le Cciaa: fate attenzione e non pagate, non siamo noi

PERUGIA – La titolare di un negozio lo ha segnalato su uno dei gruppi più attivi su Facebook, Perugia ieri oggi e domani. E racconta come, con un po’ di accortezza, ha evitato di regalare oltre seicento euro a una società sconosciuta.

«Ieri mi vedo recapitare a negozio 2 bollettini per un totale di 600 euro da parte della Camera di commercio. Presa dalla disperazione di tale importo e un po’ titubante chiamo la mia commercialista, che mi conferma essere una truffa vera e propria.
QUINDI ATTENZIONE..  ora mi chiedo questa gente come fa ad essere in possesso di alcuni dati sensibili? La cosa mi puzza sta di fatto che il mio intuito mi ha portato a documentarmi subito, altri avrebbero pagato subito facendo arricchire qualche testa di cavolo che si diverte così… spero che passerai un brutto Natale… te lo auguro». Questo il racconto della titolare, con la foto postata che chiarisce tutto. Sul bollettino, infatti, è riportata la causale di «adesione alla piattaforma web di servizi pubblicitari» proposta agli aderenti alla Camera di commercio. Quel richiamo può ingenerare confusione, ma è soprattutto la scadenza riportata su bollettino che genera la convinzione che sia un importo da pagare.
In effetti, la lunga parte scritta sul retro dice che tale pagamento «non sostituisce gli adempimenti imposti dalla Stato», ma quell’incipit «A tutti gli iscritti alla Camera di commercio industria artigianato e agricoltura» crea ben più di un dubbio. E magari qualche sprovveduto è portato a pagare quei 309,78 euro.

A favore di un’azienda (Imprendo Italia) che – basta una ricerca su Google – è segnalata più volte come “furba”. Lo segnalano anche diverse Camere di commercio, da Salerno a Reggio Emilia fino a Biella, che mettono in guardia i propri iscritti con messaggi del genere: «A seguito di varie segnalazioni pervenuteci, si segnala che il bollettino sottoriportato è relativo a proposte commerciale di servizi “pubblicitari” e le Camere di commercio sono del tutto estranee a questa iniziativa; tali iniziative NON riguardano nessun adempimento della Camera di Commercio, il loro pagamento NON è obbligatorio e il pagamento di questo bollettino NON SOSTITUISCE in alcun modo il pagamento del diritto camerale dovuto per legge».