In auto con la droga, fuggono di notte per la campagna

Controlli di polizia (foto archivio)
Controlli di polizia (foto archivio)

Perugia, la polizia stradale arresta un albanese incensurato. Sequestrata la macchina con dentro la cocaina: è di un italiano

PERUGIA – La pattuglia della polizia stradale li ha notati durante il servizio di vigilanza potenziato in occasione delle prossime festività natalizie. Sono le undici di sera e l’auto con a bordo due persone esce da una strada di campagna, dopo essersi immessa sulla strada statale 318 dallo svincolo di Petrignano di Assisi, in località Ripa, e alla vista della pattuglia cerca di accelerare per allontanarsi.

Una manovra che non è passata inosservata e che anzi ha convinto gli agenti a iniziare un inseguimento. A quel punto l’auto, che non è riuscita a seminare la stradale, è stata abbandonata e i due occupanti hanno cercato di scappare. L’autista è stato bloccato dagli agenti, ma il passeggero è riuscito a dileguarsi nella vicina campagna.
Dalla perquisizione dell’auto, dal vano della portiera lato guida, sono saltate fuori 12 palline termosaldate contenenti una sostanza bianca in polvere che, dagli accertamenti eseguiti da personale del Gabinetto provinciale di polizia scientifica della questura di Perugia, è risultata essere cocaina, del peso 10,28 grammi.

È scattato, quindi, l’arresto per il conducente, 21enne di origine albanese incensurato che, dopo le procedure di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della questura, a disposizione dell’autorità giudiziaria per la convalida dell’arresto.
Sottoposto, invece, a sequestro il veicolo, risultato di proprietà di un cittadino italiano.
Sono tuttora in corso gli accertamenti finalizzati ad individuare l’altro occupante del veicolo.