Giovedì al Centro Fiere di Bastia, l’expo di Confindustria: cinque paesi ospiti, venti buyer di aziende nazionali per far incontrare domanda e offerta e quattro workshop

PERUGIA – Oltre 300 aziende, cinque paesi ospiti, venti buyer di importanti aziende nazionali per far incontrare domanda e offerta, quattro workshop tematici su trasformazione digitale, industria agroalimentare, gestione dei rapporti con i fornitori e opportunità per le imprese offerte dal Fondo sociale europeo.

È quello che offre la terza edizione di Umbria Business Matching, l’expo di Confindustria Umbria per far conoscere le imprese che si svolgerà per l’intera giornata di giovedì 9 novembre al Centro Fiere di Bastia Umbra nei padiglioni 8 e 9.
Obiettivo della manifestazione è puntare a diventare sempre più un luogo in cui le aziende possano dialogare tra loro ma anche con operatori esteri, con il mondo dell’Università e della ricerca, con le multinazionali e con i buyer di grandi aziende italiane.

Alle 9.30 è prevista l’inaugurazione con il taglio del nastro. A quell’ora aprirà la manifestazione con ingresso gratuito e aperta a tutti coloro che sono interessati, o semplicemente curiosi, di conoscere uno spaccato significativo delle aziende che compongono il tessuto manifatturiero locale.
Per tutta la giornata nelle due aree eventi allestite all’interno dei due padiglioni a partire dalle 9 e fino alle 19, si susseguiranno i quattro workshop.

Il tema dell’innovazione è uno di quelli centrali della manifestazione. In particolare nel workshop Digital Transformation Talk, idee, persone, strumenti per la trasformazione digitale – promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori, dalla Sezione Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Umbria e dall’Umbria Digital Innovation Hub – saranno affrontate le modalità del cambiamento e della trasformazione digitale. L’industria agroalimentare tra innovazione e tradizione, come mantenere l’identità sviluppando il prodotto è invece il titolo del workshop per affrontare il tema del futuro della filiera agroalimentare, promosso dalla Sezione Agroalimentare di Confindustria Umbria. Altri due seminari completeranno la giornata si tratta di: Il risk management, come gestire i rapporti negoziali in una situazione di mercato economicamente critica minimizzando i rischi promosso da Adaci, l’Associazione nazionale cui aderiscono i responsabili degli Uffici acquisti aziendali e di quello dedicato Fondo sociale europeo, opportunità per le imprese e sostegno all’occupazione.

A completare l’evento saranno allestite altre aree come quelle dell’Internazionalizzazione (con in primo piano i progetti Umbria Export), dell’Innovazione (i principali Centri di ricerca italiani incontrano e si confrontano con le imprese), dell’Università (spazio dedicato alle novità e ai progetti delle due università di Perugia) e delle Multinazionali e Grandi Imprese (incontro e confronto tra le aziende multinazionali e le grandi imprese dell’Umbria).