FOTO | VIDEO |A denunciarlo, con tanto di foto e video, la Lega nord. Fiorini: «Scenario inquietante, intervenire immediatamente»

TERNI – Un fiume di siringhe usate abbandonate a terra, in zona ospedale Santa Maria: è quanto denuncia con un comunicato la Lega nord di Terni. Che ha diffuso anche un video e alcune foto a riprova dell’effetivo degrado in cui verte il «sentiero pedonale che da via di Vitalone raggiunge il parcheggio nella pineta dell’ospedale Santa Maria di Terni, a pochi passi dalla palazzina di nefrologia e dialisi»

Tanto il video quanto le foto mostrano siringhe piantate nel terreno e altre lasciate con la punta rivolta verso l’alto. Poi accendini, fazzoletti, carta stagnola. «Basta addentrarsi pochi metri per immergersi in un mondo di totale degrado, fatto di lacci emostatici, preservativi, spazzatura e siringhe, tantissime siringhe – spiega Emanuele Fiorini –: un vero e proprio crocevia del consumo di droga. Non ci capacitiamo di come sia possibile che un sentiero percorribile, in un’area a ridosso di un parcheggio a pochi metri dalla strada e di facile accesso anche ai bambini, sia lasciato in totale abbandono a completa disposizione di tossicodipendenti. Chiediamo a chi di competenza, in questo caso l’amministrazione comunale e l’azienda ospedaliera, di intervenire immediatamente per ripulire il tratto di strada in questione e impedire l’accesso all’area, prevedendo maggiore illuminazione e controlli periodici».