Michelle Hunziker: «Così la setta mi ha reso prigioniera e fatto lasciare Eros»

La conduttrice racconta a Verissimo la sua esperienza con la maga Clelia

Dopo l’intervista con il Corriere della sera, Michelle Hunziker torna a parlare di Clelia, la maga che l’avrebbe allontanata da tutti i suoi affetti e il cui clan, in pratica, l’avrebbe resa prigioniera di una vera e propria setta.

La nota conduttrice si è confessata davanti alle telecamere di Verissimo sabato pomeriggio, quando a Silvia Toffanin ha raccontato come sia caduta nelle mani della pranoterapeuta Clelia praticamente senza accorgersene. «Però non voglio piangere oggi», ha detto cercando di sorridere e prima di spiegare come la setta le dicesse «che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Eros mi ha messo davanti alla scelta “o me o loro”. E io ho scelto loro».
Michelle all’epoca era molto giovane, 23 anni, e Clelia l’avrebbe allontanata da tutti, madre compresa: «Mi filtravano le telefonate – ricorda -, non potevo parlare neanche con mia madre». Anni da incubo, difficili, passati tra punizioni e regole dure, con l’autostima minata da un vero e proprio lavaggio del cervello: «Mi dicevano che non avevo talento e che avevo successo solamente perché avevo intrapreso questo percorso spirituale».
E solo dopo cinque anni Michelle è riuscita a chiudere con quell’esperienza. Con tutti i cocci da rimettere a posto e una nuova vita da inventare. E oggi, che tutta questa storia è finita in un libro, la conduttrice mette in guardia da simili esperienze: «Vorrei solo dire di credere negli affetti veri e non nei “maestri”».

Il video integrale dell’intervista a Verissimo: http://mdst.it/03v772531/