Incontro promosso dall’associazione culturale Mirò, appuntamento a mercoledì 29 novembre, ore 21.15

PERUGIA – Dieci anni dal delitto di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa in via della Pergola, a Perugia, nella notte dell’1 novembre 2007. Una lunga indagine e otto anni di processi per una terribile vicenda che appare quanto meno risolta solo in parte.

Dieci anni dopo, chi se ne è occupato dal punto di vista giudiziario e chi ha seguito la vicenda per raccontarla su giornali o in tv si ritrovano per ricordare la giovane inglese e riflettere su uno dei più grandi casi giudiziario-mediatici degli ultimi decenni a livello internazionale. L’occasione è l’incontro Mez, dieci anni dopo promosso dall’associazione culturale Mirò per mercoledì 29 marzo, ore 21.15, nella sua sede di via Arienti, traversa di via Settevalli.

All’incontro saranno presenti i magistrati Manuela Comodi e Giuliano Mignini, che hanno rappresentato l’accusa nel processo a carico di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, definitivamente ritenuti non colpevoli dalla Cassazione, l’avvocato Nicodemo Gentile, che con il collega Valter Biscotti, ha difeso Rudy Guede, condannato per concorso nel delitto di Meredith, e Alvaro e Luca Fiorucci, autori del libro Reperto 36, anatomia giudiziaria dell’omicidio di Meredith Kercher (Morlacchi Editore). A coordinare il confronto, Riccardo Marioni.

L’associazione

L’associazione culturale Mirò nasce da un idea di Antonio Lusi e Monica Capuzzo, fautori da sempre dell’associazionismo diffuso. L’associazione, con sede in via Arienti a Perugia, cerca coniugare cultura e sociale, attraverso l’organizzazione di eventi di vario tipo, concerti live dedicati al grande cantautorato italiano, deejay set che rappresentano diverse culture, mostre di pittura, presentazione di libri, convegni, dibattiti, feste a tema per bambini e comunque tutto ciò che abbia una valenza culturale e sociale. Il presidente dell’associazione è Massimiliano Momaroni, il vice, nonchè direttore artistico Antonio Lusi, unitamente a Monica Capuzzo e Stefania Spalletti.