A farlo scoprire è stata proprio la vettura usata per spostarsi tra un colpo e l’altro, che gli agenti della volante hanno subito riconosciuto

CORCIANO (Perugia) – A fregarlo è stata l’auto. Che non è passata inosservata agli uomini della volante intervenuta sul posto. Gli agenti conoscevano quella vettura, perché in uso a un noto topo d’auto della zona. E a fare due conti c’è voluto poco: era stato lui a rubare la borsa della donna che, nel pomeriggio di martedì, aveva chiamato il 113.

La donna si era allontanata dalla propria auto giusto il tempo di riprendere il figlio da scuola, a Ellera di Corciano. Al suo ritorno, però, dall’abitacolo era sparita la borsa. Di lì l’allerta alla polizia e l’incontro casuale, in direzione contraria, con la vettura del presunto topo d’auto. Una rapida inversione, un veloce inseguimento, quindi il fermo: sul sedile anteriore dell’auto condotta da un 45enne perugino c’erano la borsa e pure la punta di un trapano. Alla donna è stato subito riconsegnato il maltolto. L’uomo, invece, è stato arrestato per furto aggravato e sarà processato mercoledì per direttissima.