Collant per donne e ragazze curvy: quali scegliere e perché

Hunter McGrady, celebre modella curvy
Hunter McGrady, celebre modella curvy

Ricamati, a rete, a fantasia… A patto di seguire poche e semplici regole, ci si può davvero sbizzarrire

Quando arriva l’inverno i collant diventano protagonisti di tutta una serie di outfit. Possono essere a tinta unita o a fantasia: con il passare del tempo, i vari brand che li producono stanno realizzando articoli davvero interessanti. Torna in voga la maglia a rete, allora, ma nelle ultime produzioni trovano spazio anche disegnini particolari e ricami vari.

Ma è quando si ha qualche chilo in più e le cosce sono abbondanti che, talvolta, risulta difficile trovare le calze adatte per sé. Devono essere confortevoli e al tempo stesso carine: due qualità non sempre coniugabili, purtroppo. Tra le novità più interessanti per le ragazze “curvy” vanno senz’altro annoverate le bandelette: fasce in tessuto da indossare sulle cosce per impedirne lo sfregamento e l’irritazione che ne consegue. Cosa alquanto inusuale per il mondo della moda: le bandelette ultimamente sono persino sbarcate in passerella. Uno dei marchi che le produce è Chromat, fondato dalla stilista Becca McCharen-Tran, che le ha presentate alla Fashion Week di New York tramite una sfilata-evento grandiosa. Chromat produce soprattutto costumi da bagno, anche sportivi, e lingerie per tutte le donne di ogni taglia e peso.

Tornando ai collanti: prima di scegliere la fantasia è sempre meglio capire quale sia il modello più adatto alle proprie esigenze. Come molte di voi sapranno, infatti, esistono varie forme e modelli di collant: quelli a vita alta, a vita bassa, con o senza guaina contenitiva e… così via. Tra i collant meno indicati per le plus-size ci sono sicuramente quelli a vita bassa: non aiutano a contenere la pancia e potrebbero, tendendo a scendere durante il giorno, creare più di qualche fastidio. Insomma, prima di acquistare un paio di collant assicuratevi che siano a vita alta. Tra questi, ne esistono alcuni davvero particolari, capaci di modellare le gambe e renderle più snelle a colpo d’occhio. I total-shaper di Calzedonia, tanto per citarne uno, a compressione graduata media che agisce su fianchi, pancia e glutei.

Altro punto da sottolineare: le fantasie. Acquistare e indossare dei collant della misura sbagliata (davvero: basta non siano perfettamente della vostra taglia perché questo si verifichi!) significa correre il serio il rischio che il disegno si deformi e l’effetto sulle gambe risulti… pessimo. Se siete fan dei collant a fantasia scegliete quelli realizzati appositamente per le taglie dalla 46 in su. Stesso dicasi dei collant a righe verticali o con un profilo sul retro: per evitare che la riga si storca, sceglieteli tra le collezioni per curvy!

Infine, le calze a rete. Qualche donna le ama, qualche altra le odia e non riesce proprio a vederle. Se siete tra coloro che le amano alla follia, fidatevi: sceglietele a maglia stretta in modo tale che l’effetto sia più contenitivo e anche più bello da vedere. Sono perfette da indossare, tra l’altro, anche sotto i jeans strappati per un look un po’ grunge o underground