L’incredibile e maldestra scelta di chi ha usato il conto corrente di una professionista di Perugia per assicurarsi un bel viaggetto

PERUGIA – Ci vuole criterio anche per fare il delinquente. E non è consigliabile rubare qualcosa e lasciare i documenti sulla scena del crimine.

E invece è proprio quello che è successo a una nota professionista da anni a Perugia che si è vista clonare la carta di credito, con i ladri che si sono sbizzarriti a fare acquisti. E fin qui non ci sarebbe, purtroppo, nulla di nuovo. Il genio arriva quando si capisce a cosa è imputabile l’ammanco sul conto corrente: l’acquisto di biglietti aerei. Che sono, notoriamente, nominativi.

È stata la stessa professionista a raccontarlo su Facebook, ironizzando sul fatto che anche lei avrebbe voluto spendere i suoi soldi per un bel viaggetto. Devono averla letta nel pensiero i ladri che, si immagina, sono stati facilmente rintracciati. E che hanno preferito rischiare una condanna a quattro mesi di carcere, anche con pena sospesa, ma provare lo stesso a partire. Ma si sa, la vita è fatta di priorità (probabilmente di imbarco).