Biancorossi in dieci per l’espulsione di Pajac. In dieci Belmonte fa 1-1. Poi i piemontesi dialagano: Volta e compagni si leccano le ferite

PERUGIA – Cade, affonda dopo quasi un anno l’imbattibilità casalinga del Perugia. Che dalla Pro Vercelli prende 5 gol, gliene segna solo uno e a fine gara si lecca le ferite. Tante. Come i rimpianti di una partita sempre in salita per i grifoni.

Pochi minuti e i piemontesi trovano il vantaggio (5’pt), sugli sviluppi di un calcio d’angolo grazie a un’inzuccata di Legati, in anticipo su Volta. La reazione biancorossa è timida, solo Di Carmine ci prova ma Marcone ribatte. Gli ospiti invece sfiorano il raddoppio con Germano e Bifulco, in entrambi i casi è Rosati a sventare il pericolo. La svolta (negativa per il Perugia) arriva nel recupero della prima frazione: Vajushi fa fallosu Pajac e l’esterno gli rifila una gomitata, espulso. Con l’uomo in meno il Perugia attacca, i suoi sforzi vengono premiati da Belmonte (24’st), che fa 1-1, poi però la Pro dilaga. Castiglia mette a segno una doppietta (26’st e 31’st). Vives trasforma un rigore (45’st). Infine Morra (48’st), allo scadere, capitalizza il traversone di Vajushi per l’1-5 di fine gara.