Crisi nera in casa Grifo. La quinta sconfitta consecutiva (sesta nelle ultime sette partite) costa la panchina al tifernate

PERUGIA – Adesso è crisi nera. Non tanto per la classifica: oltremodo generosa con i grifoni, visti i risultati degli altri campi. Quanto piuttosto per risultati (cinque sconfitte consecutive, sei nelle ultime sette partita) e soprattutto per orizzonte: pieno di nubi quello di Volta e compagni. Che dal Cesena rimediano uno 0-3 che fa imbestialire i tifosi e costa la panchina a Federico Giunti: esonerato al termine della gara, con tutto il popolo biancorosso fuori dai cancelli del “Renato Curi”, a contestare squadra, società e allenatore.

La partita? Tutta del Cesena. Con il Perugia mai pervenuto. I bianconeri mai vittoriosi fuori casa in questa stagione passano al primo affondo, alla mezz’ora: Dalmonte serve in verticale Jallow (31’pt), che evita la trappola del fuorigioco e approfitta dell’incerta uscita di Nocchi, preferito a Rosati. La reazione del Grifo si esaurisce in due guizzi di Han e Di Carmine che non impensieriscono Agliardi. Mentre gli ospiti raddoppiano con Laribi (2’st) a inizio ripresa, alla seconda vera occasione che hanno di farlo. È sempre Laribi (11’st) a triplicare, poco più tardi. E così a scrivere la parola «fine» sull’avventura in panchina di Giunti.

Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)
Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)
Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)
Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)
Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)
Perugia-Cesena 0-3 (foto Settonce, riproduzione riservata)