È Antonio Alunni il nuovo presidente di Confindustria Umbria

Antonio Alunni, presidente Confindustria Umbria per il biennio 2017-2018

L’amministratore unico di Fucine Umbre (Terni) resterà in carica due anni. A fargli da vice, Luca Tacconi del Gruppo Tacconi (Assisi)

ASSISI (Perugia) – Antonio Alunni, amministratore unico di Fucine Umbre di Terni, è il nuovo presidente di Confindustria Umbria. A eleggerlo, per il biennio 2017-2018, è stata l’assemblea dell’associazione regionale degli industriali, che si è svolta martedì al teatro Lyric di Assisi. Nel corso della stessa è stato indicato anche il nuovo vicepresidente: Luca Tacconi, del Gruppo Tacconi di Assisi.

«Permettetemi di essere audace – le prime parole pronunciate da Alunni, dopo la nomina -, vogliamo che l’Umbria diventi la regione più business-friendly d’Italia e con una attenzione particolare alla dimensione etica, individuale, collettiva e anche dei territori». E ancora: «Il nostro dovere, la nostra missione come associazione sono difendere gli interessi delle nostre imprese e perseguire l’interesse generale della regione». Per Alunni l’Umbria «ha una parte essenziale della sua identità costituita dall’industria» e perciò «deve essere all’avanguardia nelle politiche di reindustrializzazione».

La nomina

Prima ancora dell’investitura formale – frutto dell’approvazione dell’assemblea dei soci, avvenuta appunto martedì – era stato il Consiglio generale di Confindustria (l’organo di indirizzo dell’associazione) a indicare Alunni per la carica di presidente, in successione dell’uscente Ernesto Cesaretti. Indicazione arrivata, le scorse settimane, dopo alcune consultazioni della base associativa da parte della Commissione di designazione, composta da Umbro Bernardini (Gruppo Bernardini), Antonio Campanile (Saci) e Angelo Colussi (Colussi).

Gli auguri di buon lavoro da parte della Cgil dell’Umbria

Il plauso di Claudio Bendini, segretario regionale Uil

«Dopo un ampio confronto con gli associati», scriveva a luglio Confindustria, in una nota, i tre imprenditori hanno prodotto «una dettagliata relazione. Nel corso della riunione del Consiglio generale, i componenti della Commissione hanno illustrato ai colleghi l’orientamento degli associati che convergeva in modo netto su Antonio Alunni. Alunni, vice presidente di Confindustria Umbria nell’ultimo biennio, nonché Presidente del Polo Aerospaziale dell’Umbria, è dal 2000 alla guida dell’azienda di famiglia specializzata nella produzione di componenti per il settore aeronautico».

«Dopo un ampio dibattito – concludeva quella stessa nota, diffusa da Confindustria -, nel quale è stato espresso apprezzamento per il lavoro di consultazione e per le indicazioni della Commissione, è seguita la votazione con cui il Consiglio Generale ha ratificato all’unanimità la candidatura di Antonio Alunni. Al termine di due mandati, così come previsto dallo Statuto, quindi, il presidente uscente Ernesto Cesaretti si accinge a passare il testimone ad Alunni».