Se lo è chiesto e si è risposto l’artista milanese Biancoshock, che nel 2016, per partecipare al festival di arte urbana CVTà Street Fest, ha realizzato questa installazione nel paesino di Civitacampomarano, in Molise, un posto in cui internet… no, non funziona molto bene. In compenso funzionano bene i rapporti umani tra i suoi abitanti. Guardate un po’.

Commento originale al video: «Project realized in Civitacampomarano (CB) for CVTA’ Fest 2016. Concept: Biancoshock. Video Prod: Milkshake Studio. Special thanks to Alice Pasquini, Alessandro Blasetti, Gabriele Rubini, Pro Loco Vincenzo Cuoco and all the citizens of Civitacampomarano»