Alleanza Toyota-Mazda per aggredire il mercato delle auto elettriche

Toyota e Mazda si alleano
Toyota e Mazda si alleano per produrre 300mila auto elettriche l'anno

Grazie a un investimento di 1,6 miliardi di dollari, negli States sorgerà un impianto capace di produrre 300mila vetture l’anno

Le auto elettriche rappresentano una sfida importante nel panorama del trasporto, non solo in ottica futura, ma anche nel presente. Nasce proprio in questo contesto la joint venture EV Common Architecture Spirit, l’alleanza Toyota-Mazda per aggredire il mercato. L’unione tra i due importanti brand dell’automotive puntano a creare una piattaforma modulare con cui realizzare le vetture a batteria. Le due case giapponesi si sono unite nel 2015, ma ora hanno rafforzato il legame, con l’obiettivo di mettere in produzione veicoli di diverse misure e componenti per le automobili elettriche. Mazda e Toyota hanno siglato nuovi accordi, abbinando alla collaborazione tecnica un investimento di 1,6 miliardi di dollari che serviranno a costruire un nuovo impianto per la produzione di 300 mila vetture all’anno, portando 4 mila posti di lavoro in USA.

Toyota vanta una posizione da leader mondiale nella realizzazione di mezzi con tecnologia ibrida, ponendo l’accento sul’idrogeno per generare elettricità. Mazda e Toyotahanno deciso di dare un’accelerata sulla produzione di auto elettriche, approfittando dalla spinta che arriva da governi mondiali per combattere l’inquinamento, soprattutto dopo il dieselgate. Dai rumors giungono voci di un divieto di circolazione delle auto a benzina a partire dal 2040 a Londra, Parigi e in California, per questa ragione il mercato potrebbe vedere una grande apertura verso le auto elettriche, che Mazda e Toyota stanno innovando insieme, senza comunque minare le relative indipendenze.