L’uomo è un marocchino di 31 anni irregolarmente in Italia, senza fissa dimora, già raggiunto da un decreto di espulsione

TERNI – È la sera di lunedì 4 settembre. Le vie del centro sono affollate. Lo è pure via della Rinascita quando gli agenti della Volante, avvisati da una segnalazione al 113, vedono un uomo agitatissimo, probabilmente ubriaco, correre tra la folla schivando i passanti.

Cercando di bloccarlo, i poliziotti. E nel farlo, e nel riuscirci, senza che nessuno si faccia male, si accorgono che l’uomo impugna un bicchiere rotto di vetro: lo agita persino a mò di arma contro gli agenti, il 31enne marocchino poi risultato – a seguito di controlli – in Italia irregolarmente e senza fissa dimora. Era persino stato espulso, pochi giorni prima, dal questore di Terni. Processato l’indomani per direttissima, è stato sottoposto all’obbligo di firma, non essendo ancora scaduto il termine per lasciare il territorio nazionale.