Umbri avanti con Han a inizio ripresa. Poi entra in campo l’ex biancorosso: segna il gol del pari e serve a Bisoli l’assist-partita

BRESCIA – Recuperato e, anzi, sconfitto. Al Rigamonti il Perugia non riesce a difendere il temporaneo vantaggio siglato da Han nella ripresa e soffre tanto, tantissimo l’ingresso in campo dell’ex Caracciolo: autore di un gol e di un assist che valgono il 2-1 di fine gara quindi i tre punti per il Brescia.

Rondinelle schierate come da programma con il 3-5-2 di marca Boscaglia. Biancorossi con l’ipercollaudato, e fin qui efficace, 4-2-3-1 tanto caro a Federico Giunti. La prima occasione è del Brescia, ma Rinaldi in spaccata manda a lato. Poi il Perugia preme sull’acceleratore, colleziona angoli e staziona nella metà campo avversaria. Tuttavia sono ancora i biancazzurri a presentarsi dalle parti del portiere. Due volte. Entrambe sciupate da Ferrante. A inizio ripresa (4’st) Han di testa converte in gol il traversone di Pajac. Il Brescia accusa e Boscaglia inserisce Caracciolo, mattatore: prima il gol (21’st) su cross di Machin, poi l’assist per Bisoli (35’st) che congela il risultato sul 2-1 del 90′.