A farne le spese due cittadini marocchini sono risultati irregolarmente presenti sul suolo italiano

TERNI – Fermati martedì 22 agosto alla stazione di Terni, nell’ambito dei controlli per la prevenzione e la sicurezza dell’area della stazione di Piazza Dante, due cittadini marocchini sono risultati irregolarmente presenti sul suolo italiano.

Per loro è scattato il decreto di espulsione. Il servizio di vigilanza svolto martedì dalla polizia ferroviaria alla stazione rientra nell’attività potenziata di prevenzione e contrasto al crimine diffuso, un servizio mirato, principalmente, a colpire il pendolarismo criminale.