San Severo, un rifugio per cani in onore di Dalila e del suo coraggio

A darne notizia è stata l’associazione “Earth Umbria”. La promessa del sindaco alla sorella della ragazza recentemente scomparsa

SAN SEVERO (Terni) – A darne notizia è stata l’associazione “Earth Umbria”: a San Severo nascerà un rifugio per cani in memoria di Dalila, la ragazza che nel tentativo di salvare il proprio amico a quattro zampe, Thiago, ha perso la vita a inizio agosto 2017, travolta da un treno.

Il sindaco di San Severo ha dato la propria disponibilità a realizzare la struttura direttamente alla famiglia di Dalila, durante un incontro avvenuto mercoledì 23 agosto. Stando a una nota diffusa da Earth Umbria, che fin da subito ha preso a cuore l’intera vicenda «Noemi, la sorella di Dalila, ha espresso soddisfazione per l’incontro e per la sensibilità dimostrata dal Comune che si attiverà per far sorgere questo rifugio per animali e con questo portare il ricordo vivo dell’eroica ragazza, che nel tentativo di salvare il suo cane Thiago, ha perso la vita».

«L’associazione Earth Umbria – si legge ancora – per voce del presidente, Niccolò Francesconi, e del vice presidente, Alessio Zenone, ringrazia il sindaco di San Severo che, a differenza di molti suoi colleghi che in caso di morti o in altre occasioni simili spesso nemmeno si fanno vedere, non solo ha incontrato una famiglia afflitta dal dolore ma ha ritenuto di fare in modo che i nostri appelli e quelli della famiglia prendessero consistenza e si trasformassero in realtà. Parlando con Noemi abbiamo capito che c’è la volontà da parte dei familiari di Dalila di costituire un’associazione che organizzerà eventi proprio per finanziare progetti e aiuti per gli animali senza pesare, come già specificato, sulle casse pubbliche. In questo caso non ci sono state destra o sinistra ma semplicemente un’amministrazione comunale con un primo cittadino che si sono uniti per un progetto unico: senso che la  politica dovrebbe avere in certi eventi».