Nel furgone il kit del “perfetto” scassinatore, tre giovani nei guai

Nei confronti del gruppetto di georgiani sono stati emessi tre fogli di via. Avevano tutti precedenti

PERUGIA – Gli oggetti ritrovati all’interno del loro furgone, parcheggiato in via Mentana non lontano da un esercizio commerciale, non hanno lasciato dubbi agli agenti del reparto Prevenzione crimine della polizia: erano arnesi da scasso, e i tre ragazzi fermati in occasione del controllo, probabilmente, erano pronti a colpire.

Un cacciavite, una lastra di metallo, una lima e un martello. Arnesi di scasso che gli agenti hanno ritrovato, nel pomeriggio di martedì 22 agosto, all’interno di un furgone evidentemente ritenuto “sospetto”. Tanto da essere sottoposto a controllo, come i tre giovani che si trovavano in parte al suo interno e in parte in un’auto lì di fianco.

I tre, cittadini georgiani classe 1990, 1982 e 1985, avevano precedenti per reati contro il patrimonio e per furti in abitazione. Non solo. Accompagnati in questura, ulteriori approfondimenti hanno chiarito che, tutti, erano inoltre gravati da misure di prevenzione e di sicurezza. Il 32enne è stato denunciato a piede libero per possesso di arnesi atti allo scasso. Il 27enne invece, conducente del furgone, non avendo mai convertito la patente emessa dalle autorità georgiane in quella italiana, si è ritrovato una sanzione amministrativa e il fermo del mezzo. Per tutti e tre è stato infine emesso il foglio di via obbligatorio.