Lo stupefacente è stato rinvenuto nella protezione della cassa acustica sul lato del passeggero. Condannato 35enne italiano

NARNI (Terni) – L’idea era semplice. Pure di cuore: partire con la sua auto dalla provincia di Caserta, diretto chissà dove, comunque nel centro Italia, e portare in dono ai suoi amici un prodotto tipico campano: mozzarelle fresche. Peccato che in auto nascondesse anche altro. Molto meno “nobile”. Certamente più remunerativo: oltre due etti di hashish.

A rovinare i progetti del 35enne italiano, residente proprio nella provincia di Caserta, è stata sabato 5 agosto una pattuglia della Stradale di Terni, in servizio di vigilanza stradale. Una volta fermato, poco prima della galleria San Pellegrino, l’uomo è parso fin da subito molto teso, troppo. Non a caso, la protezione della cassa acustica installata sul lato del passeggero appariva leggermente dissestata. E non a caso proprio al suo interno era nascosta la droga: un panetto di hashish del peso di 206,6.

Tratto in arresto con l’accusa di detenzione e trasporto a fini di spaccio di sostanza stupefacente in quantità non riconducibile all’uso personale, su disposizione della Procura di Terni, l’uomo è stato condotto nella casa circondariale di Terni. In sede di giudizio, per direttissima, il 35enne ha patteggiato ed è stato condannato a 2 anni (con la condizionale) e a 4000 euro di multa.