La dipendente del Comune di Assisi è stata denunciata per truffa e falso

ASSISI – Doveva essere nel suo ufficio, quello Turistico del Comune di Assisi. Invece no: attraversava la piazza, altri pochi passi e… andava in palestra. Per confermare i primi sospetti sono bastati alcuni mesi di osservazione e videosorveglianza, frutto della stretta collaborazione tra Comune di Assisi e Arma dei carabinieri.

È stata proprio una segnalazione dell’Ente comunale a far partire l’indagine. Individuata la dipendente “infedele”, i militari sono riusciti a documentare almeno quattro episodi in cui la donna, pur segnalando alla propria Amministrazione in documentazione ufficiale di essersi fermata a lungo nel proprio ufficio, si trovava invece si in tutt’altro luogo. Deferita, dovrà ora rispondere di truffa aggravata ai danni del Comune e falso.